banner-storia-bustese

La Storia

La Bustese calcio nasce nell’immediato dopoguerra e precisamente nel 1946, quando un gruppo di giovani che facevano capo al Bar Branca, ha costituito la prima società calcistica di Busto Garolfo. Una società a carattere di partecipazione popolare. Il primo presidente è stato Domenico Branca. La squadra si avvaleva unicamente di giovani del paese, i quali giocavano sulle ali dell’entusiasmo,con molto impegno ma scarsa tecnica. Il rodaggio fu abbastanza travagliato e dopo aver pagato lo scotto dell’inesperienza anche a livello dirigenziale,il sodalizio granata negli anni che vanno dal 1948 al 1954 è diventato un punto di riferimento del calcio dilettantistico arrivando a vincere 2 campionati e la Coppa Lombardia nel 1950. Le memorabili “battaglie calcistiche” con il Corbetta, l’Inveruno e sopratutto con la Snia Varedo, furono quanto di meglio, agonisticamente e tecnicamente si potesse vedere,a livello dilettantistico,nella nostra regione.

La storia più recente della Bustese inizia nella stagione 2007/08, stagione in cui Giancarlo Piatti assume la presidenza della Società, portando la squadra allenata da Ferdani, dalla 1^ categoria in Promozione.

L’anno successivo la squadra, guidata prima dallo stesso Ferdani e successivamente da Banfi, si piazza all’11° posto del campionato di Promozione, piazzamento ripetuto nella stagione 2009/10. Nel campionato 2010/11 giunge un buon quinto posto con mister D’Amato  ma soprattutto la Bustese viene ripescata nel campionato di Eccellenza D’Amato dopo la storica vittoria per 4 a 3 sul campo del Bienate. Il 2011/12 ci vede disputare un torneo di basso profilo con un dodicesimo posto finale con l’arrivo di Cavicchia che prende il posto di D’Amato, piazzamento simile a quello del 2012/13 (13°) con dapprima Garavaglia e quindi il ritorno di Cavicchia sulla panchina granata. Il 2013/14 si inizia con Lesina alla guida a cui seguirà Marco Cavicchia per un  settimo posto finale di tutto rispetto. Il resto è storia recente con la conquista della serie D dopo un campionato senza  sconfitte, la vittoria della Coppa Lombardia ed il raggiungimento della finale nazionale di Coppa Italia dove si è registrata l’unica battuta a vuoto dell’intera stagione, superati dai fortissimi pugliesi del Francavilla nella finale di Firenze.

Parlare di risultati è indubbiamente importante nell’economia di un’analisi societaria ma riduttivo per quello che la Bustese ha saputo creare in questi ultimi anni e cioè un settore giovanile in grande sviluppo e che ha dato di sé un’immagine importante nel panorama calcistico locale, aiutata in questo dalle strutture che sia la Società che l’Amministrazione Comunale di Busto Garolfo, hanno realizzato in questi ultimi anni. La costruzione di un campetto a 5 nel 2008 è stato solamente il primo passo di un impegno che ha visto proprio in questi giorni, la realizzazione di un’opera  altamente qualificata. Il nuovo campo di calcio che in erba sintetica che ha sostituito il vecchio in terra battuta, insieme ad altri due campi a 5, sono diventati il fiore all’occhiello di una Bustese che vuole ritagliarsi uno spazio importante anche in questa categoria così impegnativa.

La nascita dell’Accademia Bustese è coincisa con un’immediata crescita del settore giovanile granata, capace in questi ultimi anni di cogliere importanti risultati soprattutto nelle categorie dei più giovani. Un vivaio quello dell’Accademia Bustese valorizzato dalla presenza e dal lavoro di tecnici e dirigenti di indubbie capacità che con la loro passione ed il costante impegno stanno permettendo all’Accademia Bustese di ritagliarsi uno spazio sempre maggiore nel panorama calcistico del legnanese.

Nell’anno sportivo 2017/2018 ASD Bustese diventa Bustese Milano City e si pone l’obiettivo di passare nei professionisti. Accademia Bustese, da costola di Bustese, diventa Società vera e propria rinnovando completamente i vertici e rioganizzando i vari ruoli con l’ambizione di far crescere ancor di più il settore agonistico per riportare Busto Garolfo nei campionati regionali: parimenti l’impegno nel settore non agonistico è massimo per favorire lo sviluppo di una Scuola Calcio degna delle ambizioni di Bustese Milano City ma con un occhio costantemente rivolto al territorio. E la storia continua …

 

Organigramma Accademia Bustese Asd

  • Presidente: Enzo Locatelli
  • Presidente onorario: Luigi Porro,
  • Vice presidenti: Graziano Paganini – Esther Strisch
  • Segreteria: Roberto Vavassori
  • Coordinamento dirigenti e consiglio: Esther Strisch
  • Direttore sportivo Settore Agonostico: Roberto Raimondi
  • Preparatore portieri agonistica: Alessandro Dall’Omo
  • Preparatore portieri giovanili: Lorenzo Mereghetti
  • Preparatore portieri preagonistica: Donato Colombo
  • Magazziniere:
  • Spogliatoi e lavanderia : Teo Saturno
  • Addetto ai campi : Giovanni Montoli, Roberto Marozzi
  • Addetto agli impianti : Bruno Negri, Roberto Marozzi
  • Zona assicurativa : Enzo Locatelli
  • Fotografo ufficiale : Jochen Strisch
  • Gestione sito e pagina Facebook : Esther Strisch, Enzo Locatelli