Anche quest’anno è arrivato il Natale. Il secondo da quando dirigo, spesso senza merito, questo gruppo. E quando parlo di “gruppo” penso prima di tutto ai nostri ragazzi: dai più piccini, 5 anni e già sognano di diventare campioni, fino ai più grandi, che magari hanno ridimesionato i loro sogni ma che non smettono mai di impegnarsi a fondo per migliorare se stessi e la squadra.
Penso ai mister: che titolo impegnativo, “signore”. Sì, i nostri allenatori devono essere prima di tutto “signori” in campo e fuori dal campo, perchè hanno una grossa responsabilità: insegnare il calcio è un po’ come insegnare la vita reale, dove non tutto è dovuto e dove si cresce con l’impegno e la dedizione, col rispetto e l’amicizia, col divertimento ed il lavoro.
Penso ai dirigenti e a tutte le persone che si dannano tutti i giorni per far funzionare la macchina che consente ai nostri ragazzi di giocare allo sport più bello del mondo.
E penso anche ai genitori: come è difficile essere obiettivi quando in campo va nostro figlio, ma come è bello vedere che si diverte con gli amici.
BN2018Non sempre è facile andare d’accordo: ci sono centinaia di teste diverse, di visioni diverse, di obiettivi diversi. Ma tutti accomunati da un unico grande scopo: far diventare uomini i nostri ragazzi, prima ancora che calciatori. Ognuno per quello che gli compete fa, ne sono certo, il massimo. E se a volte non ci si riesce, se a volte ci si scontra, allora bisogna che tutti impariamo a guardare il “gruppo”, a pensare al “gruppo”, a volere il meglio per il “gruppo”.
Mons. Delpini nella sua lettera agli allenatori si rivolge a tutti gli attori così: “Vi propongo perciò un’alleanza, cioè un mettere insieme le intenzioni e i problemi, le difficoltà e le risorse …. “. Ecco, un’alleanza fra tutti per il bene dei nostri ragazzi.
E’ questo l’augurio che mi sento di rivolgere per questo Natale e per l’anno che verrà: facciamo dell’Accademia Bustese una società di alleati: tutti insieme, dirigenti, allenatori, genitori e ragazzi, alleati per una una crescita comune, nel calcio e nella vita.

Un sereno Natale a tutti ed un 2019 ricco di gioia.

Il Presidente

Un commento su “Buon Natale e Felice 2019

  1. Bravo Enzo BELLISSIMO discorso sei un GRANDE …..Non ci sono troppe parole da aggiungere….anche da parte mia auguro un BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO a TUTTI…..

I commenti sono chiusi.